Recensione di Antonella Sterchele


L’eco della vendetta di Rubina E. Rossi

Un giallo sorprendente ed avvincente sullo sfondo dei panorami friulani, ben costruito e molto avvincente, con una scelta attenta di sfondi, a volte contemporanei a volte rivolti a tragici eventi passati, miscelati ad arte e funzionali agli inattesi sviluppi dell’intreccio.

Durante una diretta Instagram di Chance Edizioni ho appreso che il volume è stato scritto a quattro mani e ascoltando una delle due autrici è nata la curiosità di conoscere la storia contenuta nel libro, anche perchè è la prima proposta di genere giallo che Chance offre ai suoi lettori e alle sue lettrici.

Ho letto il libro durante questa insolita estate Covid19, comunque in riva al mare e in pieno relax, così ho potuto apprezzarne l’ottima stesura, la trama articolata e l’intrigo accattivante che si sviluppano nelle pagine e che hanno aggiunto una certa suspence alla mia breve vacanza.

La narrazione scorre, si inerpica, attrae e appassiona chi legge scoprendo riga dopo riga un intricato gomitolo di sottesi segreti familiari e malcelati misteri che narrano la storia del nostro meno recente, bellicoso passato, con l’intensità che s’insinua nei melanconici fotogrammi da Est, languidi ed attraenti nella loro fierezza.

Consiglio questa lettura a chi come me ama il genere giallo, ma sono certa che può essere apprezzata anche se non si è attratti dal genere, per le sue implicazioni storiche, sociali ed introspettive.

Clicca QUI per vedere la scheda del libro


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: