In Italia vengono definite librerie indipendenti quelle che non fanno parte di una “catena”.

Quindi non dipendono da scelte imposte da terzi. Il titolare in autonomia può determinare il catalogo e determinate politiche.

Ma quanto queste sono Indipendenti dalle logiche di distribuzione? Quanto sono legate a regole di mercato determinate da altre? Quanto i limiti di un’editoria allo sbando influiscono negativamente sull’attività della libreria?

Questo articolo non ha l’intenzione di coniare ulteriori etichette, ne giudicare il lavoro altrui, ma questa riflessione iniziale è utile per sottolineare in cosa La Chanceria vuole essere differente, affermandosi come Casa della Piccola Editoria e liberandosi di meccanismi che riteniamo ormai obsoleti e poco premianti.

Come libreria a Km 0, così ci piace definirci tra il serio e il faceto, crediamo che l’accorciamento della filiera editoriale e la creazione di rapporti diretti con le singole Case Editrici, possa portare una dinamica di lavoro più snella e performante, di sicuro più sostenibile del passaggio per i canali di distribuzione classica, di sicuro non indipendenti e certamente non concepiti per la piccola editoria e che quindi non la favoriscono.

Inoltre la scelta di lavorare esclusivamente con la piccola editoria, è una scelta di qualità, dove le logiche di marketing non influenzano negativamente il “prodotto libro”, che invece mantiene la passione e la cura di chi ha ancora voglia di raccontare storie, selezionando quelle che ritiene le migliori, e non quelle che si pensa possano vendere di più.

E creando rapporti personali con i singoli editori si ha modo di conoscersi meglio, potendo offrire al lettore, oltre la narrazione nel libro, la storia dell’editore e dell’autore, regalandogli un’esperienza più amplia e gratificante.

Per ultimo, ma non meno importante, collaborare crea i presupposti per quei momenti di condivisione, presentazioni, laboratori, letture, che sono divertimento oltre che meravigliosi modi di coltivare e diffondere cultura.

Per questo ci allontaniamo dal concetto di Indipendente, che più che caratterizzare un’idea, ne limita il respiro.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: